Naufragio nel canale di Sicilia, una delle più grandi tragedie avvenute nel mediterraneo, si temono circa 700 morti

tragico naufragio nel canale di SiciliaUn peschereccio con a bordo circa 700 migranti si è capovolto la scorsa notte nel Canale di Sicilia, a circa 60 miglia a nord della Libia. Un mercantile dirottato nella zona ha recuperato solo 28 superstiti, per cui si teme che il bilancio del naufragio sia di poco meno di 700 vittime. Finora sono 24 i cadaveri recuperati dai mezzi impegnati nelle operazioni di soccorso. Un sopravvissuto, dice Carlotta Sami, portavoce dell’Unhcr (l’Agenzia dell’Onu per i rifugiati) per il Sud Europa, ha riferito che sul barcone c’erano più di 700 migranti. Oltre 20 sopravvissuti sono stati recuperati. La Sami continua dicendo che si rischia una delle più grandi tragedie avvenute nel mar Mediterraneo. “Probabilmente il barcone è stato avvicinato da un mercantile, c’è stato un momento di esitazione a bordo: lo spostamento di alcuni ha fatto capovolgere il natante. E’ incredibile, ha aggiunto Sami, l’efferatezza dei trafficanti che hanno riempito la barca fino all’inverosimile”. La Guardia costiera ha mobilitato decine di mezzi. Ci sono anche due navi da Malta. Sono in atto le operazioni di soccorso. Sul luogo si stanno dirigendo mezzi della Marina, della Gdf ed elicotteri. Nella zona è in corso una imponente operazione di soccorso. Un dispositivo navale composto da 17 unità, coordinato dal Centro Nazionale Soccorso della Guardia Costiera, è impegnato nelle ricerche di eventuali superstiti del naufragio. Del dispositivo fanno parte unità della Guardia Costiera e, inoltre, della Marina Militare e della Guardia di Finanza impegnati nell’operazione Triton dell’agenzia Frontex. Vi sono, infine, mezzi navali di Malta e numerosi mercantili dirottati nell’area. Alle ricerche partecipano anche diversi mezzi aerei che stanno sorvolando l’area. Il mercantile portoghese che ha recuperato i superstiti del barcone è il King Jacob, un portacontainer di 147 metri di lunghezza. Hanno già raggiunto la zona del disastro per partecipare alle operazioni di soccorso la nave Bergamini della Marina Militare, alcuni mercantili in transito come il City Of Lutece, il Cave, e il Se Pantheae oltre a una motovedetta Marina maltese. Si stanno dirigendo verso quel tratto di mare anche numerosi pescherecci della flotta di Mazara del Vallo.

Lascia un commento