Date

1606908 1497227617222975 2162045423077799622 nCi sono dei momenti in cui ci sediamo per fare il punto della nostra vita, ciò che eravamo, i passi che abbiamo fatto per giungere fino a qui, quello che sarà il prossimo futuro, migliorie da compiere continuando il cammino che ci siamo messi di fronte. E quale occasione migliore per fare tale esame della propria vita se non in occasione di una ricorrenza, di un ricordo felice, di un sentimento che si rinnova di giorno in giorno??? A volte ci sono delle date che ci ricordano momenti brutti, esperienze che ci hanno segnato fin dentro l’anima, dolorose lacerature del cuore e della mente che sembrano non rimarginarsi mai. Poi ci sono invece le ricorrenze che ci rendono felici, quei momenti in cui ricordare non fa altro che bene in quanto ci fa vedere con più lucidità il presente e il futuro. Guardiamo il calendario e sorridiamo tra noi e pensiamo: “Grazie al cielo che è esistito quel giorno!!”. Ringraziamo il cielo o chiunque o qualunque cosa ci abbia “aiutato” a realizzare almeno una parte delle nostre prospettive. E quando le prospettive che ci mettiamo davanti si stanno realizzando, anche se molto lentamente, la vita ci sembra migliore nonostante gli ostacoli presenti nel cammino. E li i ricordi brutti, anche se ci sono, scompaiono, si mettono da parte, non ci si pensa più, rimangono confinati in un angolino, in un cassettino minuscolo nell’antro della nostra memoria che teniamo chiuso a chiave e serrato. E se inavvertitamente un piccolo pensiero di quelle cose brutte ci riaffiora nella mente lo scacciamo via perché stiamo vivendo un momento talmente bello che quell’angolo di negatività viene soppresso dalla nostra gioia interiore ed esteriore. Infatti la gioia che proviamo dentro il cuore si vede nel nostro viso, nel nostro modo di fare le cose e nel nostro stato d’animo. Ricordare fa bene, anche se a volte può sembrare tempo perso: credetemi, non lo è. Anzi può essere molto curativo, se possiamo usare questo termine tipicamente medico. Un ricordo felice può essere più lenitivo di chissà quale medicina. Date: non sono semplici numeri nel calendario, ma ricoprono spesso una parte della nostra vita fondamentale e che ci cambia dentro. Lasciamoci il passato alle spalle, non rimuginiamoci sopra, l’abbiamo vissuto e per fortuna non tornerà più. Traiamo beneficio dal meglio di quello che abbiamo ora, valutando e ponderando, imparando dagli errori passati e vivendo in pieno il presente, guardando con gli occhi del cuore al prossimo futuro.

Lascia un commento